sabato 30 giugno 2012

i 12 film di giugno

cara sally,
e anche giugno è andato, sono tornato in pari. siamo a quota 50...

wanderlust (nudi e felici), di david wain (usa, 2012)

aniston e rudd di nuovo insieme: commedia noiosa e un po' stupida (produce apatow...)

21 jump street, di phil lord e chris miller (usa, 2012)

poliziesco/adolescenziale divertentissimo... sorpresa finale e tante risate. stra-consigliato!

dark shadows, di tim burton (usa, 2012)

divertente commedia dark forse un po' sottotono e a tratti raffazzonata. cast superlativo

friends with kids, di jennifer westfeldt (usa, 2012)

peccato vedere tanti attori che mi piacciono in una commedia... carina, ma solo "media"

this means war (una spia non basta), di mcg (usa, 2012)

stupendo hardy, pine e witherspoon in una bella commedia d'azione. pensavo peggio...

jeff, who lives at home, di jay e mark duplass (usa, 2011)

un film piccolo piccolo sulle coincidenze e le assurdità della vita. ottimo jason segel

detachment, di tony kaye (usa, 2011)

sorprendente denuncia del dolore declinata (anche) attraverso la scuola. da vedere

just go with it (mia moglie per finta), di dennis dugan (usa, 2011)

pur di vedere jennifer aniston, ho dovuto sopportare adam sandler. davvero pessimo

point blank (senza un attimo di tregua), di john boorman (usa, 1967)

atmosfera, attori e regia: tutto giusto. è un antesignano nel suo genere. da recuperare

baby mama, di michael mccullers (usa, 2008)

utero e mamma in affitto; attori comici tutti amici e alcuni davvero celebri. molto divertente

contracorriente (undertow),
di javier fuentes leon (perù - colombia - francia - germania, 2009)


l'amore proibito e il pregiudizio in un piccolo villaggio di pescatori. intenso e commovente

half nelson, di ryan fleck (usa, 2006)

la tenera amicizia tra un insegnante tossicodipendente e la sua alunna. toccante e crudo

ai prossimi film!

p

martedì 19 giugno 2012

maroon 5 - overexposed

cara sally,
doveva uscire tra una settimana, e invece è già in giro a navigare sui torrenti... overexposed è il quarto album in studio dei maroon 5, quello - a detta loro - più "pop".


one more night
secondo singolo estratto, molto figo: sicuramente meglio dell'altro (non ci voleva molto)

payphone
primo singolo, qui nella versione "educata". carino, ma dopo un po' stanca, secondo me

daylight
ogni album dei maroon 5 ha la sua she will be loved. questa è romantica al punto giusto

lucky strike
e finalmente cominciamo a ragionare... orecchiabile, ballabile, anche abbastanza potente

the man who never lied
un po' troppo pathos per un pezzo che invece non ne ha proprio. non è brutto, ma boh

love somebody
anonima, lagnosa, un po' lontana da quello che i maroon 5 dovrebbero rappresentare (?)

ladykiller
siamo sulla scia di lucky strike, si balla un po' meno, ma l'andazzo è più o meno quello. 

fortune teller
anche questo pezzo entra in testa praticamente subito... con una melodia da filastrocca

sad
ballata al pianoforte completamente inutile e decontestualizzata. sprechiamo spazio così...

tickets
quasi citando i beatles, testo divertente e melodia super-catchy. il miglior titolo del disco!

doin' dirt
le atmosfere groovy anni '70 che tanto piacciono ai maroon 5 sono tutte qua. bel pezzo

beautiful goodbye
nel primo disco l'arrivederci era "sweetest", qui è scontato, specie come canzone finale...

insomma, niente male ma anche niente di che... la metà delle canzoni è abbastanza tralasciabile, l'altra metà ha del potenziale che poteva essere espresso meglio. voto: 3/5.

al prossimo cd!

p

martedì 12 giugno 2012

mad men 5x13 - the phantom

cara sally,
anche quest'anno mad men è finito. quaranta settimane saranno lunghe da aspettare...


alla prossima!

p